XSL

XSL: eXtensible Stylesheet Language

L’eXtensible Stylesheet Language (XSL) è un insieme di tre linguaggi che forniscono gli strumenti per l’elaborazione e la presentazione di documenti XML in maniera molto flessibile.

La definizione di questa tecnologia si basa sull’osservazione del processo di presentazione di dati di qualsiasi natura. Infatti, in un tale processo possiamo individuare i seguenti meccanismi di base:

  • un meccanismo per l’individuazione dei dati da presentare
  • un meccanismo per il controllo dell’elaborazione dei dati e di come la presentazione deve essere effettuata
  • un meccanismo per la definizione della formattazione da applicare ai dati per la presentazione vera e propria

A ciascuno di questi tre meccanismi, XSL associa uno specifico linguaggio:

  • XPath consente di individuare gli elementi e gli attributi di un documento XML sui quali verranno applicate le operazioni necessarie per la presentazione dei dati
  • XSLT (XSL transformation) consente di controllare le operazioni che rendono i dati presentabili
  • XSL-FO (XSL Formatting Objects) definisce un insieme di tag di formattazione

Questa suddivisione dei compiti nel processo di presentazione è il punto di forza di XSL e ne garantisce la flessibilità. Infatti, questi tre linguaggi non sono strettamente dipendenti l’uno dall’altro.

Se, ad esempio, in una particolare applicazione ci rendiamo conto che XPath non soddisfa le nostre esigenze di ricerca di elementi in un documento XML, potremmo utilizzare linguaggio analogo (XQL, per citarne uno) ma senza modificare la presentazione dei caratteri.

Oppure potremmo decidere di non utilizzare affatto XSL-FO per formattare i dati di un documento XML e produrre direttamente codice HTML, o meglio XHTML, cioè la versione di HTML basata su XML.

La presentazione dei dati racchiusi in un documento XML è basata su due elementi:

  • un documento che descrive come i dati devono essere elaborati per la presentazione, chiamato foglio di stile XSLT
  • un componente software, chiamato processore XSLT, in grado di prendere in input un documento XML e un foglio di stile XSLT e di produrre in output i dati secondo il formato di presentazione prescelto (XSL-FO, XHTML, testo, ecc.)

La definizione di un foglio di stile XSLT è quindi il punto cruciale della presentazione dei dati XML. Le regole di trasformazione presenti in un foglio XSLT consentono di selezionare gli elementi di un documento XML e di gestirne la modalità di presentazione. Come abbiamo giù detto, nella definizione standard di XSLT la selezione degli elementi da presentare viene fatta tramite il linguaggio XPath.

 

XSLultima modifica: 2008-03-09T17:38:35+01:00da guastastyle
Reposta per primo quest’articolo